Home > Software Desktop > Allway Sync
Allway Sync
Lo screenshot della prima schermata di Allway Sync, dalla quale si accede a ogni funzione

Allway Sync

Piattaforma

Produttore

Produttore

Download

Licenza

Freeware

Il software più famoso, per certi versi, è Dropbox, ma anche Allway Sync, con le proprie peculiarità non scherza.

Si tratta di un programma in grado di sincronizzare cartelle e file presenti su più PC, oppure su supporti magnetici e/o di rete.

Mettiamo caso, per esempio, che abbiate una cartella su un hard disk di rete e dobbiate sempre tenerla sincronizzata su più PC. Come fare?

Ecco, Allway Sync risolve proprio questa problematica.

L’app si presenta con un’interfaccia grafica molto ben curata, oltre che semplice e minimalista; riuscire ad accedere a tutte le funzionalità del programma, direttamente dalla prima schermata, è molto semplice.

La sincronizzazione, una volta installato il programma e selezionato il file o la cartella da tenere allineata, è praticamente automatica. Vi basterà aprire il file, modificarlo e sarà Allway Sync a sincronizzarlo in automatico.

Ovviamente per sincronizzarlo serve un secondo PC dove sia installato Allway Sync e sia selezionata la stessa cartella per la sincronizzazione. Basterà modificare il file in un solo punto e sarà allineato ovunque con la versione più aggiornata.

Grazie a un particolare tool al proprio interno, sarà anche possibile risolvere eventuali (comunque complessi da creare) conflitti.

L’installazione è molto semplice, basta seguire il pratico wizard e ci si ritroverà con il programma già installato sul computer.

La licenza del prodotto è completamente gratuita, quindi potrete scaricare il programma e utilizzarlo senza pagare un euro.

Purtroppo è sviluppato solo per sistemi Windows, quindi sarà impossibile creare delle cartelle condivise multi device: sarà impossibile avere, per esempio, una cartella condivisa e sincronizzata con Mac, Linux o molto più semplicemente con un device mobile.

Per questa attività, decisamente più delicata, rimane da utilizzare il programma precedentemente nominato, cioè Dropbox. Nessuno toglie comunque che si possano utilizzare entrambi in abbinata per creare dei sistemi che siano decisamente più complessi rispetto a quanto ognuno di essi offra.